L’EVOLUZIONE DELLE BOUTIQUE
Barbara Rossetti, Program Manager Due Emme srl
  • persone
 
leggi

L’EVOLUZIONE DELLE BOUTIQUE

Barbara Rossetti, Program Manager Due Emme srl

Coltorti, boutique nel territorio, leader nel lusso multibrand, con riferimento locale e internazionale. Quali sono le scelte che hanno portato a questo successo?Credo che questo successo sia dovuto alla scelta di mantenere sempre standard qualitativi molto alti e confrontarci con realtà metropolitane come Milano o Parigi. Inoltre, penso sia stato molto importante curare la relazione con i brand nostri fornitori, dimostrandoci meritevoli della loro fiducia. In un certo senso, abbiamo cercato di portare un po’ di Milano nelle Marche, differenziandoci da ciò che il territorio offriva in quel momento.

Che significato ha per voi la figura del personal stylist?Certamente questa figura rappresenta un’evoluzione nell’approccio dell’azienda per quanto riguarda un avvicinamento al territorio, ma soprattutto al cliente. Abbiamo focalizzato maggiormente l’attenzione verso gli ospiti delle nostre boutique, interrogandoci su come poter offrire loro un’esperienza più emozionale. Nel mercato odierno, infatti, considerando fra l’altro l’aumento esponenziale delle opportunità di shopping online e offline, oltre a fornire un prodotto di qualità diventa fondamentale garantire servizi innovativi e personalizzati, in grado di distinguerci dai competitors. La figura del personal stylist, un vero e proprio consulente di stile, è il punto di partenza per l’evoluzione del nostro servizio al cliente.

Per far questo siete partiti da iniziative più tradizionali come “percorsi di stile” un evento nato per far vivere l’esperienza della consulenza di stile con la volontà di trasportare questo tipo di approccio sui nuovi canali comunicativi. Quali sono, secondo te, i più efficaci e seguiti?Oggi bisogna essere qualcuno in rete, il sito vetrina è diventato solo un mezzo per far sapere che si esiste. Se si vuole integrare e completare l’esperienza diretta, il mondo social è indispensabile. Spesso, infatti, la prima esperienza con l’azienda è online e solo successivamente diventa fisica. Il nostro approccio punta a trasmettere le nostre competenze tramite un sito più coinvolgente e dinamico, di stampo editoriale e le relative declinazioni social, in primis gli strumenti che mettono in primo piano l’informazione visiva. Per fare questo occorre saper dialogare con il mercato con un linguaggio diverso rispetto all’epoca del Web 1.0.

 
 
PER NAVIGARE IL SITO RUOTA IL TUO DEVICE