IL LOOK DEL VINO
Beatrice Garofoli, Casa Vinicola G. Garofoli spa
  • persone
 
leggi

IL LOOK DEL VINO

Beatrice Garofoli, Casa Vinicola G. Garofoli spa

Il mondo del vino è un connubio tra innovazione e tradizione. Quali sono, secondo te, gli elementi di comunicazione che hanno il compito di raccontare questo equilibrio?Senza dubbio il connubio tradizione e innovazione è tanto bello quanto difficile da raccontare. Quando si parla di vino un po’ per i ricordi dei racconti dei nonni un po’ per un legame al territorio si tende sempre a pensare ai tini e tutto ciò che di tradizionale c’era 30-40 anni fa. Le cose sono cambiate, le aziende sono moderne e anche laddove, sembra che non si sia modernizzato ad un occhio poco esperto come in vigna, le cose sono molto evolute e migliorate. Il metodo di comunicazione deve essere il medesimo, raccontare l’innovazione velatamente, in modo da non sporcare quel bel ricordo tramandatoci dai nonni, ma trasmettendo tutto quello che ha fatto si che i prodotti che beviamo oggi siano qualitativamente migliori e più longevi. Vanno comunicati il territorio e le meravigliose campagne che ci circondano, non dimenticandoci mai che senza innovazione tutto sarebbe fermo e direi poco divertente.

Come per le persone potremmo dire che anche il vino ha un suo look che deve essere curato nei dettagli per esaltare e raccontare la propria personalità. Ce ne parli?Il look del vino...ogni vino ne ha uno suo, ognuno racconta una storia, mille colori diversi, tantissime sfumature e un’infinità di profumi. Non sarebbe facile vestire un vino con un solo look, esso è materia in costante evoluzione aromatica ed è quindi come noi, ogni mattina un abbinamento diverso. La cosa più divertente è pensarlo come un abito sartoriale, rimane bello ed elegante nel tempo, ma può essere modificato. Il look del vino è la brillantezza del suo colore e lo splendore dei suoi riflessi mixati con i profumi della terra, mitigati dalla brezza che viene dal mare, ma soprattutto dal grappolo che nel diventare vino ci regala un’esperienza e un sogno ogni volta diversi.

Ci sono dei progetti particolari che a tuo avviso sono stati importanti per comunicare l’unicità della vostra azienda?Noi abbiamo sempre lavorato sulla piacevolezza dei prodotti, quello che ci interessava era dare ai nostri clienti un’esperienza che raccontasse una storia familiare di cinque generazioni, che hanno sempre amato ciò che hanno fatto e la terra dove sono cresciuti, le Marche, con i suoi paesaggi e il suo mare meravigliosi. Abbiamo investito nella ricerca e nell’innovazione, anche con sacrificio e questo ci ha consentito di migliorare e migliorarci, di creare prodotti buoni che ci hanno regalato grandi soddisfazioni. Occupandomi della produzione posso dire che la comunicazione migliore è stata quella fatta direttamente dal nostro prodotto e il regalo più grande è la gratificazione da parte di chi lo assaggia e lo apprezza.

 
 
PER NAVIGARE IL SITO RUOTA IL TUO DEVICE