TRA ARTE E ART DIRECTION
Chris Rocchegiani, Direzione Creativa Tonidigrigio
  • persone
 
leggi

TRA ARTE E ART DIRECTION

Chris Rocchegiani, Direzione Creativa Tonidigrigio

Ci parli del tuo percorso e di come si intersecano i tuoi due ruoli di artista e creativa?Sia nei miei studi che nelle successive esperienze lavorative queste due anime si sono sempre contaminate. Dopo gli studi al Liceo Artistico con indirizzo pittura, mi sono laureata all’ISIA come visual designer negli anni in cui ancora Massimo Dolcini era docente di progettazione. A lui devo la mia passione per la sintesi, per la cucina e la sensibilità verso una comunicazione pubblica e sociale. Non è un caso se proprio questi ingredienti siano anche quelli che definiscono la perfetta pratica artistica, per lo meno quella in cui io mi riconosco. Ecco perché sono due ruoli che possono coesistere: come la prima portata e il secondo piatto di un menù perfettamente bilanciato!

Ci spieghi la differenza tra la ricerca artistica e quella per la comunicazione?Entrambe si muovono grazie ad una costante pratica di “ascolto” perché il risultato di una ricerca è il frutto della traduzione di un contenuto percepito, sia che la ricerca prende vita da stimoli personali che da necessità comunicative differenti dalle proprie. Proprio in questo processo di traduzione gioca un ruolo fondamentale il metodo progettuale, perché è lo strumento che guida le scelte, togliendole dall’arbitrarietà di un “mi piace”.

Quali sono secondo te le caratteristiche che un art director deve avere?Deve essere estremamente curioso, aperto alla sperimentazione e non dare nulla per scontato. Deve lasciarsi coinvolgere nella ricerca e includere la passione e l’entusiasmo in ogni lavoro, il risultato sarà sempre sorprendente!

 
 
PER NAVIGARE IL SITO RUOTA IL TUO DEVICE