LA COMUNICAZIONE PER LA MODA
Gianmarco Trubbiani, Angy's moda srl
  • persone
 
leggi

LA COMUNICAZIONE PER LA MODA

Gianmarco Trubbiani, Angy's moda srl

Puoi spiegarci cosa significa oggi fare business nella moda, vista la tua competenza in ogni aspetto: produzione, distribuzione e retail?Passione, know how e tanto lavoro di squadra. La passione per quello che si fa aiuta a vivere il lavoro con un altro spirito, non sentirsi mai arrivati ed essere sempre alla ricerca di nuovi traguardi, con lo scopo di migliorare continuamente. Angy’s moda nasce nella distribuzione, si sviluppa nel retail e da poco si è affacciata nel campo della produzione. A questo si collega il secondo aspetto del nostro business: il know how. La conoscenza sviluppata negli anni in ambito distributivo facilita lo sviluppo del retail, il quale interfacciando direttamente con il consumatore finale, funge da laboratorio e test di informazioni, tendenze ed eventuali mancanze, necessarie per la produzione. Infine, il collante di tutto è il lavoro di squadra! La famiglia che, è a capo di Angy’s moda è anche una squadra molto unita e tali valori sono trasmessi a tutti i componenti dell’azienda. Ognuno porta il suo contributo per poter competere e vincere in un settore molto difficile come quello della moda!

Quant’è importante la comunicazione online e offline nel sistema moda, caratterizzato da logiche così rapide e mutevoli?Servono entrambe, anche se attualmente tende a prevalere la comunicazione online. Il motivo principale è la facilità con la quale si raggiunge il consumatore direttamente “a casa” grazie a tutti i nuovi strumenti che il web mette a disposizione. Inoltre, social media, blog, showroom virtuale, vendita online, sono piattaforme che permettono di ricevere, un flusso di informazioni immediate, un feedback importantissimo per capire i gusti dei consumatori, testare le nuove tendenze e far conoscere la propria offerta di prodotti. Il fenomeno del fast fashion va a stretto contatto con una “fast communication” raggiungibile prevalentemente online. Il tutto va integrato anche con i mezzi di comunicazione tradizionali, perché possono raggiungere quei potenziali consumatori-clienti non particolarmente attenti agli stimoli digitali. Lookbook, pubblicità cartacea ed affissioni completano il media mix di un’azienda nel sistema moda. Da non sottovalutare le riviste specializzate, sempre utili per gli addetti ai lavori e soprattutto al pubblico femminile, ancora molto sensibile a tale strumento di comunicazione.

 
 
PER NAVIGARE IL SITO RUOTA IL TUO DEVICE