PROGETTI

FLIM - Flipbook Marche

Capitoli

PROGETTO EDITORIALE
Bando FESR Regione Marche
JESI (AN)
2021

Ideato e curato da Sabrina Maggiori

www.flipbook.it

Il progetto FLIM nasce in risposta ad un bando della Regione Marche che invitava a raccontare e valorizzare il territorio e il suo patrimonio culturale, naturale ed economico in modo innovativo. Si è scelto di sviluppare uno strumento comunicativo, che fosse anche un oggetto d’arte ibridato con l’artigianato, a metà tra un prodotto editoriale ed il cinema d’animazione, di natura ludica ed esperienziale: il flipbook.

6 ARTISTI PER 6 CLUSTER TEMATICI

Sono stati selezionati 6 cluster turistici tra quelli individuati dalla Regione Marche e a ciascuno di essi è stato abbinato un flipbook. Ogni flipbook è stato assegnato ad un diverso autore. Ogni autore è stato scelto all’interno di un pensiero organico perché portatore di un suo segno, di una sua tecnica, di un suo orizzonte poetico. In un questo quadro fortemente eterogeneo 3 autori sono marchigiani, 2 internazionali, 1 romano emerso attraverso una open call nazionale che ha coinvolto la città di Fabriano.

Beatrice Pucci è stata chiamata ad interpretare Parchi e natura attiva attraverso un omaggio al tasso di Fonte Avellana, esemplare di Tassus Baccata L., censito nel 2012 come il più grande e longevo delle Marche, il secondo in Italia (per pochi centimetri di circonferenza), senza dubbio uno dei più grandi d’Europa con i suoi 4,75 metri di circonferenza. Nello scorrere delle immagini, accostandosi alla corteccia dell’albero secolare e abitandola, l’uomo parla natura, parla silenzio, in uno stato di simbiosi totale.

Valerio Giacone è l’artista visivo che ha vinto la Call nazionale lanciata attorno al cluster The Genius of Marche per realizzare un flipbook d’autore inedito che interpretasse la storica relazione tra la città di Fabriano e la celebre produzione della sua carta, relazione così stringente da averla traghettata verso il riconoscimento di Città creativa dell’UNESCO per l’artigianato, le arti e le tradizioni popolari (dal 2013). Il flipbook prende avvio da una delle immagini più antiche conservate di carta filigranata e si evolve in modo circolare verso altri elementi. Grazie ad un segno morbido e dentro un delicato e prezioso lavoro materico l’inizio e la fine coincidono.

Al fumettista e disegnatore marchigiano Maicol & Mirco è stato affidato il compito di narrare, col suo stile asciutto e satirico, il borgo di Offida che ben conosce, e in particolare la sua storica e viscerale tradizione del Carnevale. Siamo all’interno del cluster Dolci colline e antichi borghi. Nel rosso de Gli Scarabocchi compaiono serpenti, corna, fuochi, elementi vitali e identitari di una tradizione ancora oggi fortissima, che rivelano dell’incontro e della commistione tra elementi pagani e di cultura cattolica. Tra le esperienze più suggestive dell’intero panorama regionale.

Roberto Catani, animatore jesino pluripremiato a livello internazionale, nel contesto di Made in Marche, ha incontrato La Distesa, azienda agricola che produce vini che rispettano il territorio ed i vitigni grazie a metodi di coltivazione biologici. Il suo flipbook è un compenetrarsi di elementi, realizzati con la sua consueta e raffinata tecnica composita che contempla anche il graffio del foglio oltre alla convivenza di varie materie coloranti. Ne risulta una poetica carrellata che muove dal particolare fino ad arrivare al campo totale di una composta linearità di filari nella veduta d’insieme.

Chintis Lundgren, animatrice di origine estone che vive attualmente in Croazia, ha indagato il cluster Marche in blu e col suo consueto tono leggero e stravagante, ha scelto di raccontare la storia di un piccolo mosciolo antropomorfo che si avventura nella zona costiera del Monte Conero, lasciando che le onde lo portino da una spiaggia all’altra, un modo inusuale di scoprire le meraviglie di questo angolo delle regione Marche. Il mosciolo, principe della cucina locale e presidio Slow Food, è la cozza selvatica che cresce solo nel ristretto tratto di costa che va da Pietralacroce fino al confine tra Sirolo e Numana con al centro la baia di Portonovo (provincia di Ancona).

Spiritualità e meditazione è il cluster assegnato all’animatrice russa di adozione berlinese Maria Steinmetz, che ha lavorato sul Santuario della Santa Casa di Loreto e la Madonna nera qui custodita, uno dei luoghi di pellegrinaggio tra i più importanti del mondo cattolico. Dopo la conoscenza diretta del contesto, grazie ad un viaggio in Italia, sono nate ben due narrazioni visive, confluite nel suo flipbook, l’unico a poter essere sfogliato in due direzioni. I disegni realizzati in digitale, propongono un messaggio di amore più che mondiale, cosmico, grazie al trasformarsi di elementi sacri in quotidiani e alla messa in relazione degli elementi terrestri con contesti interplanetari dove è universale il dono della vita e il bambino può essere una creatura che giunge da lontano, da accogliere comunque nella sua unicità.

IDENTITÀ

L’approccio alla creazione dell’identità visiva viaggia sulla stessa linea progettuale di immediata comprensione e sguardo ludico dello strumento Flipbook. L’acronimo FLIM (da FLI-pbook M-arche) e le sue dimensioni sono in proporzione con il formato dei flipbook scelto, il logotipo viene caratterizzato con la sottrazione ideale della posizione tipica dei pollici su questo tipo di supporto.

MOSTRA

25/11/2021 - 09/01/2022

La mostra nasce attorno al progetto FLIM FLIPBOOK MARCHE, accoglie e fa conoscere una selezione delle tavole originali dei soli tre progetti cartacei sviluppati dagli autori: Roberti Catani, Valerio Giacone, Maicol & Mirco. Per il lancio nazionale è stata ospitata all’interno del Piccolo Festival Animazione, Festival internazionale dedicato al cinema animato diretto da Paola Bristot (San Vito al Tagliamento, Pordenone).

Preghiera di niente
Beatrice Pucci
PARCHI E NATURA ATTIVA

In cerchi concentrici gorgoglia la vita protetta da una legnosa corazza. I volti si perdono nel passare lento del tempo, un attimo dopo sono irriconoscibili, liquidi all’interno del contesto che li racchiude. L’attenzione è la nostra preghiera, l’attenzione è la bellezza di un’attesa del niente. Omaggio al tasso monumentale, abitante silenzioso del monte Catria.

Mosciolo
Chintis Lundgren
MARCHE IN BLU

Il mio argomento per il flipbook era "Marche in blu", così ho deciso (con alcuni suggerimenti degli organizzatori) di inventare una storia sul mollusco locale, chiamato mosciolo. Nella mia storia, il piccolo mosciolo antropomorfo si avventura nella zona costiera del Monte Conero lasciando che le onde lo portino da una spiaggia all'altra. È stato divertente conoscere il mosciolo e fare una passeggiata virtuale da La Vela alla chiesa di Santa Maria.

Serpente Corna Fuoco
Gli Scarabocchi di Maicol & Mirco
DOLCI COLLINE E ANTICHI BORGHI

Offida è avvolta in un serpente. Offida è tra le corna di un bue, un bue finto. Offida è il fuoco in città. Offida è il carnevale, una delle più antiche istituzioni dell'uomo. Ci sembrava giusto far danzare assieme questi antichi ingredienti.

Black Madonna / Infinite Love
Maria Steinmetz
SPIRITUALITÀ E MEDITAZIONE

Sono stato molto contento dell'argomento proposto "Loreto" nella cornice del progetto FILM FLIPBOOK MARCHE e della possibilità di visitarlo questa bella città. Mi sono ispirato allo splendore della Basilica della Santa Casa. I suoi magnifici stucchi, sculture e affreschi raccontano storie fantastiche. Per il mio lavoro ho scelto la leggenda centrale della casa della Beata Vergine Maria, come portano gli angeli a basilika, e la famosa Madonna nera. Sono rimasto molto colpito anche dagli affreschi moderni dedicati al mecenatismo la Madonna di tutti i volanti. Sono come un ponte dal passato al presente, dimostrandoci l'attualità della storia.

Inula viscosa
Roberto Catani
MADE IN MARCHE

Raccontare il processo della produzione vitivinicola, in pochi disegni animati, significa raccontare in uno spazio temporale brevissimo un lavoro lunghissimo. Per racchiudere il lento lavoro della vite e quello dell’uomo che se ne prende cura, nel rispetto dei suoi tempi e della terra che la accoglie, mi è sembrato che l’unica via percorribile fosse quella di snodare il susseguirsi degli eventi in una carrellata all’indietro, dal particolare, il tralcio, al campo totale, la vigna, dal lavoro nei campi, evocato dai graffi dei primi disegni, alla composta linearità dei filari nella veduta d’insieme che chiude il flipbook.

S Y M B A L L O
Valerio Giacone
THE GENIUS OF MARCHE

SYMBALLO, in greco, significa "mettere insieme". Simbolo è unione. Simbolo di croce a cinque grani che si fa seme di cotone e poi fiore che ascende al cielo. Poi, di nuovo terra. A questo punto la trasformazione è avvenuta, l'unione cielo-terra ha generato una delle intuizioni più importanti e rivoluzionarie della storia dell'uomo: quella della carta e della filigrana, di cui Fabriano possiede la paternità.

PROGETTI CORRELATI

link to project

FONDAZIONE ERMANNO CASOLI

2018 - MUSEO PREMIO ERMANNO CASOLI

link to project

LA MOLE ANCONA

2019 - La Mole: Cultura Presente

link to project

CARIFAC ARTE SRL

2021 - ZONA CONCE - PROGETTO IDENTITARIO

link to project

Tedx Ancona

2018 - ASPIRE TO INSPIRE

link to project

ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO

2019 - ZAM

Articoli Correlati

link to project

Fare un libro

#NOTE - Sviluppare

link to project

La serigrafia come significante

#NOTE - Sviluppare

link to project

Io sono cultura - Rapporto 2021

#NOTE - Facilitare Gestire Sviluppare

link to project

10 consigli per una comunicazione visiva di successo

#NOTE - Sviluppare

link to project

Mecenatismo 4.0, sostenere la cultura non è mai stato così digital

#NOTE - Sviluppare

link to contatti
Vuoi saperne di più?

Scrivici cosa ne pensi, ci piace scambiare opinioni!